Automazione – Meccatronica – Figura Professionale

TECNICO SUPERIORE in automazione, meccatronica e robotica industriale

FIGURA PROFESSIONALE

Il Tecnico superiore in automazione, meccatronica e robotica industriale ha responsabilità d’intervento su aspetti e problematiche tecnico/gestionali relative all’automazione del processo produttivo, nello specifico allo sviluppo, al funzionamento, alla manutenzione, al collaudo e alla messa in servizio di impianti automatizzati.

Opera nella progettazione e programmazione di sistemi meccatronici, robotici e di automazione per i diversi settori produttivi. Ne cura la realizzazione, l’assemblaggio, la programmazione, l’installazione, la manutenzione, il collaudo e lo sviluppo, anche presso l’utilizzatore finale. È in grado di gestire i processi informativi, le tecniche di controllo qualità e di testing finale, di applicare procedure di progettazione e simulazione di produzione con tecniche digitali e di adottare i criteri del Product Lifecycle Management (PLM) e della sostenibilità del prodotto-processo.

In particolare: realizza, integra, verifica, controlla macchine e sistemi automatici destinati ai più diversi tipi di produzione; utilizza i dispositivi di interfaccia tra le macchine controllate e gli apparati programmabili che le controllano sui quali interviene per programmarli, collaudarli e metterli in funzione documentando le soluzioni sviluppate.

Collabora con le strutture tecnologiche preposte alla creazione, qualifica, produzione e manutenzione dei dispositivi su cui si trova ad intervenire; più in generale, interagisce con varie figure ai fini del miglioramento dell’efficienza dei processi, della qualità del prodotto e delle prestazioni globali delle risorse tecnologiche e umane impegnate.

Possiede competenze ottenute dalla sintesi di competenze specifiche dei settori elettrico, elettronico, meccanico, pneumatico, oleodinamico ed informatico. La figura professionale è connotata da un profilo polivalente e trasversale rispetto ai diversi comparti e impianti produttivi, indipendentemente dalle caratteristiche del prodotto; sbocco professionale rappresentato da tutte le aziende che producono sistemi automatici o che realizzano il proprio processo produttivo attraverso l’ausilio di sistemi automatici.
A seguito di esperienza acquisita ed a seconda delle caratteristiche del contesto aziendale, il tecnico superiore per l’automazione ed i sistemi meccatronici può, in prospettiva, assumere ruoli e/o compiti riguardanti il presidio tecnologico o manageriale dell’analisi e dello sviluppo dei processi automatizzati aziendali, dell’assistenza manutentiva, del miglioramento di impianti ad alto livello di automazione.